lubiana hotel

Visitare Lubiana: il Castello di Grajska Planota

Visitare Lubiana è una scelta condivisa da un numero sempre più elevato di turisti che, incoraggiati dalle bellezze pubblicizzate dai tour operator e dalle informazioni che è possibile reperire online, stanno tributando alla Capitale della Slovenia tutta l’attenzione che la città merita dal punto di vista turistico.
Tra i luoghi più interessanti e caratteristici che un turista di passaggio a Lubiana non può esimersi dal visitare figura senza dubbio il meraviglioso Castello di Grajska Planota. La struttura del castello, che sorge in cima ad una lussureggiante collina, sembra essere stata costruita in pieno Medioevo, ma non esistono documenti cartacei che possano rendere conto dell’anno esatto in cui tale costruzione fu ultimata. Di certo c’è che nel corso del 1335 il Castello divenne proprietà degli Asburgo, che lo fortificarono completamente per far fronte alle frequenti invasioni turche.
Nel corso del regno di Federico III il Castello fu interamente rivisto dal punto di vista architettonico, per poi mutare ancora anche nel corso degli anni successivi; complice anche il terribile terremoto del 1515, tutti gli edifici principali furono ricostruiti tra il XVI ed il XVII secolo, e solo le mura esterne e quelle della Cappella di San Giorgio rimasero invariate.
Nel corso dell’Ottocento il Castello divenne presidio francese prima e caserma-ospedale poi. Con il ritorno della dominazione austriaca l’edificio fu addirittura convertito a carcere provinciale, prima di restare abbandonato dal 1849 al 1868.
Dopo un nuovo periodo di impiego finalizzato ad accogliere i detenuti del posto, il Castello di Grajska Planota fu acquistato dal Comune, che nel 1905 avviò i meritati lavori di ristrutturazione (parzialmente ancora in corso), convertendo la destinazione d’uso della struttura ed aprendola al pubblico di turisti che scelgono di visitare Lubiana.
Oggi il Castello viene impiegato anche per ospitare concerti, conferenze, eventi culturali e mostre.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *